Accedendo a questi materiali, il lettore accetta di essere vincolato dalle limitazioni di cui sopra.Questo comunicato stampa contiene previsioni e stime che riflettono le attuali opinioni del management Intesa Sanpaolo in merito ad eventi futuri. proposta di dividendi cash per € 3 mld. ________(11) La Divisione non include Pravex-Bank in Ucraina e la bad bank di CIB Bank in Ungheria, che rispondono alla business unit Capital Light Bank. Le previsioni e le stime ivi formulate si basano su informazioni a disposizione di Intesa Sanpaolo alla data odierna. intesa sanpaolo: risultati consolidati al 31 dicembre 2016. utile netto del 2016 a € 3,1 mld, a € 3,7 mld se si escludono i contributi e gli altri oneri riguardanti il sistema bancario. I record ucraini del nuoto sono i tempi più veloci mai nuotati in una competizione, da un nuotatore rappresentante l'Ucraina. 2016, VS € 917 MLN NEL 3° TRIM. Il Gruppo ha effettuato in anni passati - in larga misura sulla base dei prezzi al 1° luglio 2008 - una riclassificazione di attività finanziarie detenute ai fini di negoziazione per 458 milioni a finanziamenti e crediti; il Gruppo ha anche effettuato una riclassificazione di attività finanziarie disponibili per la vendita per 5.139 milioni a finanziamenti e crediti. Come sappiamo infatti, Whatsapp ha anche introdotto le chiamate VOIP e le videochiamate, che piano piano si stanno diffondendo andando a rimpiazzare storici servizi come Skype e Face Time. Oltre un terzo delle persone decedute per Covid-19 nel Lazio sono morte nel solo mese di dicembre Leggi l'articolo completo: Covid, record di morti a dicembre: in so...→ 2021-12-31 4 / 312 Soltanto a metà dicembre il Paese nel suo complesso ha adottato un lockdown duro. Sarà un fine anno all’insegna dell’atletica e della corsa su strada domani 31 dicembre. “record date”); le registrazioni in accredito ed in addebito compiute sui conti successivamente a tale termine non rileva - no ai fini della legittimazione all’esercizio del voto in Assemblea. tgla7d 31.12.2020. embed; Risoluzione desiderata: I principali ... 23.477 casi e 555 morti Vaccini. Conseguentemente, il risultato della gestione operativa ammonta a 1.816 milioni di euro, in diminuzione del 10,2% rispetto ai 2.022 milioni del terzo trimestre 2016 e in aumento del 19,4% rispetto ai 1.521 milioni del quarto trimestre 2015, con un cost/income ratio nel quarto trimestre 2016 pari al 56,5%, rispetto al 51,1% del terzo trimestre 2016 e al 61,9% del quarto trimestre 2015. Collabora, inoltre, come curatrice con il Museo Villa Bernasconi a Cernobbio (CO). 2016 E € 13 MLN NEL 4° TRIM. I risultati di conto economico del 2016Il conto economico consolidato del 2016 registra proventi operativi netti pari a 16.929 milioni di euro, in flessione dell’ 1,5% rispetto ai 17.186 milioni del 2015. Le rettifiche di valore nette su crediti sono pari a 3.708 milioni, rispetto ai 3.306 milioni del 2015.L’ammontare di accantonamenti netti e rettifiche di valore nette su altre attività è pari a 422 milioni, rispetto ai 570 milioni del 2015 (comprendenti 172 milioni derivanti dalla normativa in Croazia in merito alla conversione in euro dei crediti in franchi svizzeri).Gli altri proventi netti sono pari a 355 milioni di euro e includono, da un lato, un apporto positivo derivante per 170 milioni dalla cessione della partecipazione in VISA Europe e per 314 milioni da un’operazione di valorizzazione di un portafoglio immobiliare e, dall’altro, un apporto negativo di 225 milioni dovuto a una sanzione amministrativa comminata dal New York State Department of Financial Services. 2016 VS 3° TRIM. Intesa Sanpaolo non si assume alcun obbligo di aggiornare pubblicamente e di rivedere previsioni e stime a seguito della disponibilità di nuove informazioni, di eventi futuri o di altro, fatta salva l’osservanza delle leggi applicabili. (2)    Dopo la deduzione dei dividendi proposti per l’esercizio 2016 e delle cedole maturate sulle emissioni di Additional Tier 1. Ma il disastro di oggi è in gestazione da mesi. Il SILSO/SIDC conta 29 macchie, in leggero aumento rispetto ieri (26). Il progetto di bilancio d’esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2016 verranno sottoposti all’approvazione del Consiglio di Amministrazione previsto per il 21 febbraio 2017. Foto del Giorno 161231 #668. 2016 E € 923 MLN NEL 4° TRIM. Il fatto che Whatsapp sia l’applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo, è cosa ormai nota da tempo. In quest’ambito, i crediti in sofferenza si attestano a 14.895 milioni di euro rispetto ai 14.973 milioni del 31 dicembre 2015, con un’incidenza sui crediti complessivi pari al 4,1% (4,3% al 31 dicembre 2015) e un grado di copertura al 60,6% (61,8% a fine 2015). 2015 •  +0,8% VS 3° TRIM. 2016, A € 1.816 MLN DA € 2.022 MLN DEL 3° TRIM. Whatsapp da record: 63 miliardi di messaggi scambiati il 31 dicembre. _________(6)    Stimato applicando ai dati di bilancio del 31 dicembre 2016 i parametri indicati a regime, considerando l’assorbimento totale delle imposte differite attive (DTA) relative all’affrancamento del goodwill e alle rettifiche su crediti, l’atteso assorbimento delle DTA relative alle perdite pregresse e il Danish compromise (per cui gli investimenti assicurativi vengono trattati come attivi ponderati per il rischio anziché dedotti dal capitale, con un beneficio di 14 centesimi di punto). Prepariamoci a vedere altri servizi cadere sotto i colpi di questa applicazione, che sta diventando sempre più un vero e proprio centro multi funzione per i nostri smartphone, con buona pace dei diretti competitors. Whatsapp ha comunicato dei dati incredibili in relazione al 31 dicembre 2016, quando sono stati scambiati oltre 63 miliardi di messaggi, con 7.9 miliardi di immagini. Capodanno, record storico dei brindisi Made in Italy. I costi operativi ammontano a 2.356 milioni di euro e crescono dell’ 11,3% rispetto ai 2.117 milioni del terzo trimestre 2016, con un aumento del 6,4% per le spese del personale a seguito degli incentivi per supportare la crescita, del 21,9% per le spese amministrative e del 10,2% per gli ammortamenti; i costi operativi del quarto trimestre 2016 diminuiscono del 4,6% rispetto ai 2.470 milioni del corrispondente trimestre 2015, a seguito di una riduzione del 6,1% per le spese del personale e del 3,7% per le spese amministrative e di un aumento  del 2,5% per gli ammortamenti. 0. L’uso del cookie ha la durata di 1 anno. In quest’ambito, nel 2016 gli interessi netti ammontano a 7.293 milioni di euro, in diminuzione del 5,5% rispetto ai 7.717 milioni del 2015. La Divisione Insurance sviluppa l’offerta dei prodotti assicurativi rivolti alla clientela del Gruppo e include Intesa Sanpaolo Vita (che controlla anche Intesa Sanpaolo Assicura) e Fideuram Vita.La Divisione Insurance nel quarto trimestre 2016 registra:-    proventi operativi netti per 202 milioni, -31,8% rispetto a 297 milioni del terzo trimestre 2016;    -    costi operativi per 58 milioni, +48,4% rispetto a 39 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un risultato della gestione operativa di 144 milioni, -44% rispetto a 257 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un cost/income ratio al 28,8% rispetto al 13,2% del terzo trimestre 2016;    -    un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 2 milioni, in linea con il terzo trimestre 2016;    -    un risultato corrente lordo pari a 164 milioni, -35,9% rispetto a 255 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un risultato netto pari a 110 milioni, -34,6% rispetto a 168 milioni del terzo trimestre 2016. 2015. 2016,ESCLUDENDO L'AMMONTARE DI TRIBUTI E ALTRI ONERIRIGUARDANTI IL SISTEMA BANCARIO (°). Le commissioni nette del quarto trimestre 2016 aumentano del 7,5% rispetto ai 1.878 milioni del quarto trimestre 2015. 2016 E € 508 MLN NEL 4° TRIM. _________(10)    Dopo la deduzione dei dividendi proposti per l’esercizio 2016 e delle cedole maturate sulle emissioni di Additional Tier 1. Questo sito utilizza anche cookie di profilazione al fine di inviare comunicazioni pubblicitarie personalizzate e consente anche l'invio di cookie di "terze parti" (impostati da un sito web diverso da quello visitato). Escludendo l’ammontare di tributi e altri oneri riguardanti il sistema bancario, il risultato è pari a 1.153 milioni di euro nel quarto trimestre 2016, rispetto ai 697 milioni nel terzo trimestre 2016 e ai 261 milioni nel quarto trimestre 2015. La Divisione Insurance nel 2016 registra:-    proventi operativi netti per 1.172 milioni, +6,4% rispetto a 1.102 milioni del 2015, pari a circa il 7%     dei proventi operativi netti consolidati del Gruppo (6% nel 2015);-    costi operativi per 173 milioni, +8,1% rispetto a 160 milioni del 2015;-    un risultato della gestione operativa di 999 milioni, +6,1%    rispetto a 942 milioni del 2015;-    un cost/income ratio al 14,8%    rispetto al 14,5% del 2015;-    un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a    12 milioni, rispetto a 19 milioni del 2015;-    un risultato corrente lordo pari a 1.008 milioni, +9,2% rispetto a 923 milioni del 2015;-    un risultato netto pari a 669 milioni, +6,2% rispetto a 630 milioni del 2015.Le prospettive per l’esercizio in corsoPer il Gruppo Intesa Sanpaolo, nel 2017 è atteso un aumento del risultato della gestione operativa, conseguente alla crescita dei ricavi e al continuo cost management, e del risultato lordo, con una riduzione del costo del rischio. Ti potrebbe interessare. I record danesi del nuoto sono i tempi più veloci mai nuotati in una competizione, da un nuotatore rappresentante la Danimarca. Sabato 31 Dicembre 2016 torna la l'ATLETICOM WE RUN ROME, la 10 km più bella del mondo giunta ormai alla … 2015, -7% NEL 2° TRIM. Il risultato dell’attività di negoziazione di 247 milioni del quarto trimestre 2016 si confronta con i 57 milioni del quarto trimestre 2015, trimestre in cui l’apporto della componente relativa alla clientela era stato di 44 milioni, quello della componente di capital markets e attività finanziarie AFS di 21 milioni, quello dell’attività di trading e tesoreria negativo per 10 milioni e quello dei prodotti strutturati di credito di 2 milioni. In ogni caso, sarà molto interessante verificare ciò che accadrà nel 2017. Infatti, la concorrente Telegram integra decisamente molte più funzioni, e dunque Whatsapp sarà chiamata a rinnovarsi profondamente e, soprattutto, ad introdurre le medesime funzionalità. troppe resistenze tra il personale delle Rsa Numeri da record in Europa e Usa, corsa al vaccino Capodanno, doppi festeggiamenti in Australia e Nuova Zelandia. La Divisione Banche Estere nel 2016 registra:-    proventi operativi netti per 2.002 milioni, -4% rispetto a 2.085 milioni del 2015, pari a circa il 12% dei proventi operativi netti consolidati del Gruppo (12% anche nel 2015);-    costi operativi per 962 milioni, -4,8%    rispetto a 1.011 milioni del 2015;-    un risultato della gestione operativa di 1.040    milioni, -3,2% rispetto a 1.074 milioni del 2015;-    un cost/income ratio al 48,1% rispetto al 48,5% del 2015;-    un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 229 milioni, rispetto a 501 milioni del 2015;-    un risultato corrente lordo pari a 913 milioni, +57,7% rispetto a 579 milioni del 2015;-    un risultato netto pari a 703 milioni, +63,1%    rispetto a 431    milioni del 2015.La Divisione Private Banking serve il segmento di clientela di fascia alta (Private e High Net Worth Individuals) tramite Fideuram e le sue controllate Fideuram Investimenti, Intesa Sanpaolo Private Banking, Sirefid, Fideuram Fiduciaria, Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse) e Fideuram Asset Management Ireland.La Divisione Private Banking nel quarto trimestre 2016 registra:-    proventi operativi netti per 450    milioni, +6,7% rispetto a 421 milioni del terzo trimestre 2016;    -    costi operativi per 143 milioni, +6,5% rispetto a 134 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un risultato della gestione operativa di 307 milioni, +6,8% rispetto a 288 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un cost/income ratio al 31,7% rispetto al 31,8% del terzo trimestre 2016;    -    un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 3 milioni, rispetto a 14 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un risultato corrente lordo pari a 304 milioni, +11,1% rispetto a 274 milioni del terzo trimestre 2016;    -    un risultato netto pari a 181 milioni, +9,8% rispetto a 165 milioni del terzo trimestre 2016. Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Fabrizio Dabbene, dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili. Il risultato corrente lordo è pari a 5.432 milioni di euro, rispetto ai 5.015 milioni del 2015. 31 Dicembre 2017 | CASO STAMINA. Ore 7.15 - Da oggi l’Italia in zona rossa Da oggi fino al 27 dicembre (e poi ancora il 31 dicembre, dall’uno al 3 gennaio e poi il 5 e il 6 gennaio) l’Italia è in zona rossa. martedì 6 dicembre 2016 14:27 ROMA - Tutto pronto per l' Atleticom We Run Rome , la 10km in scena nelle strade dlla capitale giunta ormai alla 6ª edizione che prenderà il via sabato 31 dicembre. (8)    A fronte di un utile netto consolidato del Gruppo pari a 3.111 milioni di euro e di un utile individuale della Capogruppo pari a 1.760 milioni di euro, la proposta prevede la distribuzione cash di 1.655.900.556,48 euro come dividendi a valere sull’utile d’esercizio (corrispondenti a 9,8 centesimi per ciascuna azione ordinaria e a 10,9 centesimi per ciascuna azione di risparmio) e di 1.343.382.171,68 euro come assegnazione di riserve a valere sulla Riserva sovrapprezzi di emissione (corrispondenti a 8 centesimi per ciascuna azione, ordinaria e di risparmio). _________(°)    Contributi ordinari e straordinari al fondo di risoluzione, contributi ordinari al fondo di garanzia dei depositi e oneri relativi alle rettifiche di valore riguardanti Atlante e lo schema volontario del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. 12 [solo testo] Mf 31-12-2020 UN ALTRO MESE PER L’INTESA SU STX (Campo Teresa) pag. La 10km competitiva vedrà la partecipazione di atleti di primo livello come i keniani Biwott e Kiplimo, il francese Carvalho e gli italiani La Rosa, Salami e Cominotto. La stima del common equity ratio pro-forma del Gruppo a regime è pari al 12,9% (13,1% al 31 dicembre 2015), applicando ai dati di bilancio del 31 dicembre 2016 i parametri indicati a regime e considerando l’assorbimento totale delle imposte differite attive (DTA) relative all’affrancamento del goodwill e alle rettifiche su crediti, l’atteso assorbimento delle DTA relative alle perdite pregresse e il Danish compromise (per cui gli  investimenti assicurativi vengono trattati come attivi ponderati per il rischio anziché dedotti dal capitale, con un beneficio di 14 centesimi di punto). La Divisione Private Banking nel 2016 registra:-    proventi operativi netti per 1.740 milioni, +3,6% rispetto a 1.680 milioni del 2015, pari a circa il 10% dei proventi operativi netti consolidati del Gruppo (10% anche nel 2015);-    costi operativi per 534 milioni,    +0,4%     rispetto a 532 milioni del 2015;-    un risultato della gestione operativa di 1.206    milioni, +5,1% rispetto a 1.148 milioni del 2015;    -    un cost/income ratio al 30,7% rispetto al 31,7% del 2015;    -    un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 38 milioni, rispetto a 39 milioni del 2015;    -    un risultato corrente lordo pari a 1.168 milioni, +5,3% rispetto a 1.109 milioni del 2015;-    un risultato netto pari a 710 milioni, +7,1% rispetto a 663 milioni del 2015. 2016 IN CRESCITA VS 3° TRIM. Il Gruppo nel quarto trimestre del 2016 ha confermato la solidità del conto economico e dello stato patrimoniale, con un risultato della gestione operativa che ha registrato una significativa crescita rispetto al quarto trimestre 2015 e un forte miglioramento della dinamica su base annua in confronto ai precedenti trimestri del 2016 e con un ulteriore calo dello stock di crediti deteriorati:●    utile netto a 776 milioni di euro nel quarto trimestre 2016, rispetto ai 628 milioni del terzo trimestre 2016 e ai 13 milioni del quarto trimestre 2015; escludendo l’ammontare di tributi e altri oneri riguardanti il sistema bancario (ossia i contributi ordinari e straordinari al fondo di risoluzione, i contributi ordinari al fondo di garanzia dei depositi e gli oneri relativi alle rettifiche di valore riguardanti Atlante e lo schema volontario del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi), l’utile netto del quarto trimestre 2016 è risultato pari a 1.153 milioni di euro rispetto a 697 milioni del terzo trimestre 2016 e ai 261 milioni del quarto trimestre 2015. (Dati aggiornati al 4 agosto 2018) (°)    Contributi ordinari e straordinari al fondo di risoluzione, contributi ordinari al fondo di garanzia dei depositi e oneri relativi alle rettifiche di valore riguardanti Atlante e lo schema volontario del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. ... c.d. ______________________(*)    Al prezzo di riferimento dell’azione registrato lo scorso 2 febbraio. AL 31 DICEMBRE 2017 DiaSorin S.p.A. ... BILANCIO D’ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2017 E AL 31 DICEMBRE 2016 DELLA DIASORIN S.P.A. ... e marginalità in aumento e raggiungendo un utile netto record. I record svedesi del nuoto sono i tempi più veloci mai nuotati in una competizione da un nuotatore rappresentante la Svezia. I record lituani del nuoto sono i tempi più veloci mai nuotati in una competizione, ... 31 luglio 2009: Campionati mondiali: Roma, Italia: Farfalla: 50 m 23"58 b Tadas Duškinas: ... 8 dicembre 2016: Campionati mondiali: Windsor, Canada: 100 m 46"58 Simonas Bilis: 11 dicembre 2016: Le commissioni nette sono pari a 2.018 milioni di euro, in aumento del 15,6% rispetto ai 1.745 milioni del terzo trimestre 2016. 31Run (Milano) - 31 dicembre 2016 Per concludere l'anno nel modo migliore era quello ... E con questo ho concluso "definitivamente" l'anno 2016 che ritengo sicuramente l'anno del record grazie alle 82 gare portate tutte quante a … PROPOSTA DI DIVIDENDI CASH PER € 3 MLD: 17,8 CENTESIMI PER AZIONE ORDINARIA E 18,9 CENTESIMI PER AZIONE DI RISPARMIO. Si precisa che la società di revisione sta completando la revisione legale del bilancio. Ieri notte a Sidney la temperatura minima è stata di 27.1° C. ... giovedì 1 dicembre 2016. 2016, VS € 628 MLN NEL 3° TRIM. 2016 VS 1° TRIM 2015, PROVENTI OPERATIVI NETTI DEL 4° TRIM. 2016, DA € 2.739 MLN DEL 2015;DA € 3.091 MLN DEL 2015,ESCLUDENDO L'AMMONTARE DI TRIBUTI E ALTRI ONERIRIGUARDANTI IL SISTEMA BANCARIO (°), DA € 628 MLN DEL 3° TRIM. Tecnoandroid Awards 2020: i migliori prodotti/servizi tech del 2020. La presente comunicazione e le informazioni ivi contenute non hanno finalità di né costituiscono in alcun modo consulenza in materia di investimenti. 11 [solo testo] BONO GIUSEPPE Italia Oggi 31-12-2020 UN NUOVO POLO NAVALE A PALERMO (Costa Gaetano) pag. È morta Sofia, la bimba "farfalla" simbolo della lotta alle malattie rare. NOWCASTING SOLARE – 31 DICEMBRE 2020. Serie TV: gennaio è ricco di arrivi inediti e nuove stagioni…. 2016 IN CRESCITA, CON RETTIFICHE SU CREDITI CONSERVATIVE PUR IN UN CONTESTO DI MIGLIORAMENTO DEL TREND DEL CREDITO:• RISULTATO CORRENTE LORDO A € 1.556 MLN NEL 4° TRIM 2016, VS € 1.067 MLN NEL 3° TRIM. 29 Dicembre 2016. Le attività finanziarie della clientela risultano pari a 864 miliardi di euro (dopo le elisioni per le componenti che costituiscono sia raccolta diretta sia raccolta indiretta), in aumento del 2,6% rispetto al 31 dicembre 2015. (1)    Stimato applicando ai dati di bilancio del 31 dicembre 2016 i parametri indicati a regime, considerando l’assorbimento totale delle imposte differite attive (DTA) relative all’affrancamento del goodwill e alle rettifiche su crediti, l’atteso assorbimento delle DTA relative alle perdite pregresse e il Danish compromise (per cui gli investimenti assicurativi vengono trattati come attivi ponderati per il rischio anziché dedotti dal capitale, con un beneficio di 14 centesimi di punto). Al 31 dicembre 2016, tenendo conto di 3 miliardi di euro di dividendi proposti, il Common Equity ratio pro-forma a regime è risultato pari al 12,9% (6)(7), livello top tra le maggiori banche europee, e il Common Equity ratio secondo i criteri transitori in vigore per il 2016 al 12,7% (7). Criptovalute: è davvero possibile “minarle” tramite lo Smartphone? Da gennaio 2016 è direttrice artistica della Fondazione Arte Nova. premi Invio per cercare o ESC per chiudere, INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2016. Francesco Rapino 31 Dicembre 2020 Sport 0 Chieti. Il 26 dicembre torna al Challenge of Stars … Nell’ambito delle attività finanziarie della clientela, la raccolta diretta bancaria ammonta a 394 miliardi, in aumento del 5,8% rispetto al 31 dicembre 2015, e il complesso di raccolta diretta assicurativa e riserve tecniche è pari a 144 miliardi, in crescita dell’ 8,4% rispetto al 31 dicembre 2015; la raccolta indiretta ammonta a 469 miliardi, in aumento dello 0,1% rispetto al 31 dicembre 2015. Investor Relations +39.02.87943180investor.relations@intesasanpaolo.com, Media Relations+39.02.87962326stampa@intesasanpaolo.com, Data ultimo aggiornamento 3 febbraio 2017 alle ore 13:46, {"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}, {"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}, Lo stato patrimoniale al 31 dicembre 2016, per le PMI del Ministero dello Sviluppo Economico (Legge 662/96 ), Consiglio di Amministrazione e Comitato per il Controllo sulla Gestione, Comitati del Consiglio di Amministrazione, Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, Dichiarazione Consolidata Non Finanziaria, Dichiarazione Consolidata Non Finanziaria 2019, Relazione Consolidata Non Finanziaria al 30 giugno, Archivio - Dichiarazione Consolidata Non Finanziaria, Green Economy: prodotti, servizi verdi e Circular Economy, Finanziamenti e servizi per la Green Economy, Iniziative e gruppi di lavoro internazionali, La sostenibilità nelle strategie di acquisto, Progetti valutati secondo gli Equator Principles. Le rettifiche di valore nette su crediti sono pari a 1.174 milioni, rispetto ai 917 milioni del terzo trimestre 2016 e ai 923 milioni del quarto trimestre 2015.L’ammontare di accantonamenti netti e rettifiche di valore nette su altre attività è pari a 105 milioni, rispetto ai 77 milioni del terzo trimestre 2016 e ai 203 milioni del quarto trimestre 2015.Gli altri proventi netti sono pari a 138 milioni di euro, rispetto ai 16 milioni del terzo trimestre 2016 e ai 91 milioni del quarto trimestre 2015, e includono un apporto positivo di 314 milioni derivante da un’operazione di valorizzazione di un portafoglio immobiliare e un apporto negativo di 225 milioni dovuto a una sanzione amministrativa comminata dal New York State Department of Financial Services. 15:10. I record del Commonwealth del nuoto sono i tempi più veloci mai nuotati in una competizione da un nuotatore facente parte del Commonwealth delle nazioni.. Questi record non vanno confusi con i Record dei Giochi del Commonwealth di nuoto. In dettaglio, si registra una diminuzione del 2% delle commissioni da attività bancaria commerciale e del 2,6% delle commissioni da attività di gestione, intermediazione e consulenza (risparmio gestito, prodotti assicurativi, collocamento titoli,...), nel cui ambito la componente relativa a intermediazione e collocamento di titoli scende del 20% e quella relativa al risparmio gestito del 7,4% (con commissioni di performance pari a 43 milioni nel 2016 e a 202 milioni nel 2015), mentre quella relativa ai prodotti assicurativi aumenta del 12,5%.Il risultato dell’attività assicurativa ammonta a 995 milioni di euro, rispetto ai 997 milioni del 2015.Il risultato dell’attività di negoziazione è pari a 1.190 milioni di euro (comprendenti 121 milioni di dividendi provenienti dalla quota detenuta in Banca d’Italia) rispetto a 1.034 milioni del 2015 (comprendenti 144 milioni di dividendi provenienti dalla quota detenuta in Banca d’Italia), con la componente relativa alla clientela che aumenta a 456 milioni da 321 milioni, quella di capital markets e attività finanziarie AFS che cresce a 214 milioni da 152 milioni, quella dell’attività di trading e tesoreria (comprendente i predetti dividendi) che diminuisce a 501 milioni da 561 milioni e quella dei prodotti strutturati di credito che registra un saldo positivo per 19 milioni rispetto a un saldo nullo.